Ebbene Si! Parliamo proprio di bicarbonato di sodio, quella fantastica polverina bianca che tutti noi per uso domestico teniamo in casa, peccato che magari conosciamo pochissimo delle sue molteplici qualità.

Detto ciò, passiamo insieme a scoprire cosa è veramente e soprattutto quante proprietà ha, e dato che si trova in commercio per pochi euro, il tutto è ancora più vantaggioso, perché a volte le cose più “Semplici e meno costose” per loro natura sono le più efficaci.

Ma vediamo veramente cos’è il BICARBONATO.

Lo si conosce da millenni, addirittura le culture Egizie lo utilizzavano, esso veniva introdotto in vari prodotti cosmetici per la pelle, e per le proprietà antimicotiche, antiinfettive, e purificanti, alcuni testi antichi riportano che anche durante la mummificazione veniva utilizzato, ma per loro la vera denominazione era “natron”.

Per il nostro secolo il bicarbonato porta la sigla chimica di NaHCO3, perché composto di; sodio, idrogeno, carbonio e 3 atomi di ossigeno. In alcuni alimenti lo potete trovare con il termine di E500.

Per noi la composizione chimica -fisica del bicarbonato è molto utile in quanto essendo versatile la possiamo utilizzare per più fini tra cui pulire, sgrassare, depurare e per i nostri fini salutistici e di benessere.

Quali proprietà ha veramente questa polverina bianca e cristallina?

Innanzi tutto è una sostanza leggermente alcalina, cioè ha potere di basificare l’organismo.

Il ph è neutro quando è pari a 7 al di sotto è acido, e al di sopra è basico, infatti il bicarbonato è pari a 8/9 al massimo, esso lo produciamo anche noi fisicamente come effetto tampone quando il nostro sangue tende a essere un po’ troppo acido, allora ecco che l’effetto tampone entra in azione, in modo naturale ed autonomo.

Pensiamo a quando mangiamo e a volte soffriamo di quei fastidiosi bruciori gastrici e reflussi, (ovviamente se persistono consultare il proprio medico), ma se una tantum perché abbiamo mangiato troppo, oppure bevuto sostanze non idonee,  ci capita di soffrire di bruciore, o quando ancora abbiamo a livello cutaneo dei fastidiosi pruriti, magari dati da funghi o batteri, o dal sudore troppo ricco di sostanze acide.. cosa possiamo fare?

Alla sera o dopo pasti abbondanti un bicchiere di acqua temperatura ambiente e un mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio grana fine, ( la grana media è più per uso esterno ), stemperato adeguatamente non solo addolcirà l’acqua, ma anche aiuterà a eliminare questi fastidi gastrici, togliendo lievi infiammazioni e soprattutto aiutando la digestione, e se preso la sera aiuterà anche il sonno, che sarà più ristoratore.

Abbiamo accennato alla struttura fine o media del bicarbonato, e possiamo affermare che anche per la pulizia e la nostra bellezza può essere molto efficace.

Useremo il bicarbonato per fare delle bellissime maschere per il viso, ritrovandoci la pelle più morbida e detersa in profondità, applicato con acqua dove vi sono arrossamenti troveremo sollievo anche da pruriti.

Utilizzato come deodorante proprio per la sua composizione assorbirà gli acidi prodotti, senza soffocarli come i normali deodoranti.

Lo utilizzeremo una tantum come dentifricio per le macchie dentali (attenzione allo smalto non troppe volte).

Utilizzato come vapori serve spesso per le sinusiti e il raffreddore in quanto decongestiona le vie respiratorie, oppure come gargarismi per il classico mal di gola.

Ebbene si, un prodotto alla portata di tutti, con delle qualità meravigliose.

Ci troveremo presto per poter parlare di un altro prodotto “il SALE” anch’esso conosciuto da secoli e che troviamo nelle nostre case.

Quindi vi aspetto per il prossimo articolo!

Michela Valentina Benaglia